PROFESSIONE DI NOSTRO FRATELLO MARIANO

Nostro fratello Mariano si inginocchia davanti al Priore conventuale per pronunciare i suoi voti perpetui
Nostro fratello Mariano circondato da Sua Eccellenza Mons. Suetta, Vescovo della nostra diocesi, e dal nostro Reverendo Padre Priore, nonché da Fra Antonio.

Il 21 marzo 2020, festa del “transitus” del nostro Beato Padre San Benedetto, nostro fratello Mariano ha pronunciato solennemente i suoi voti, alla presenza del nostro vescovo Mons. Antonio Suetta, vescovo della nostra diocesi. Qualcuno direbbe che non c’è stato nessuno ad assistere a questo grande momento – le misure antivirus sono la causa – ma questa è solo un’apparenza, poiché il cristiano rivolge il suo sguardo fisso verso il cielo e con gli occhi della fede vede gli Angeli, gli Arcangeli, i Patriarchi, i Martiri e i Confessori, e tutta la schiera di santi monaci e monache che hanno già raggiunto il felice traguardo della vita cristiana compiuta nella fedeltà.

Coperto dall’abito di cui è stato rivestito dal nostro Padre Priore dopo aver pronunciato i suoi voti, il fratello si è steso ai piedi dell’altare del Sacrificio per associarsi intimamente a Cristo Gesù fino alla morte. Risponde alla chiamata del celebrante e si alza gioiosamente per andare alla Comunione con il suo Signore e per conoscere le premesse dell’unione con Dio nell’Eternità beata.

«Surge qui dormis...»